Liguria

Il Natale in Liguria da Ponente a Levante

Natale, Presepe, Festività, Capodanno, Epifania

Le festività iniziano con le variegate proposte di Sanremo, per poi approdare dal borgo alla città di Finale Ligure; accanto a Genova, Arenzano e Cogoleto, suggestive le celebrazioni subacquee di Tellaro.

Accanto a tutte quelle famiglie che non rinunciano alle tradizioni del Natale, vi è anche chi punta a staccare dalla monotonia dell’inverno e a trascorrere le proprie festività in maniera alternativa: per tutti coloro che vogliano concedersi un seppur breve soggiorno all’insegna del divertimento e del relax, la Liguria è la meta adatta.

Il viaggio inizia da Sanremo, come ogni anno resa brillante e colorata dal grande albero di Natale allestito in Piazza Borea d’Olmo. La città è la destinazione ideale per bambini e ragazzi grazie alle attività ludiche, ai laboratori creativi, agli addobbi natalizi collettivi e ai giochi di gruppo che rendono le festività indimenticabili. Non mancano nemmeno appuntamenti fissi quali concerti, sfilate musicali e performance dal vivo nonché pista di pattinaggio, luna park e villaggi e mercatini a tema.

Anche Finale Ligure si ammanta completamente della splendente atmosfera del Natale grazie a proposte che spaziano dal borgo alla città. Oltre alle decorazioni composte da alberi verdi non recisi in chiave green che contraddistinguono Finalmarina, tra le vie e le piazze di Finalborgo è ospitato il “Borgo degli Elfi” visitabile da grandi e piccini, il quale fa il paio con il “Villaggio di Natale” con tanto di casa di Babbo Natale creati a Finalpia.

Dopo una tappa obbligata a Genova, che l’anno passato è stata eletta “Capitale europea del Natale”, perché non soffermarsi ad Arenzano e Cogoleto, dove l’offerta turistica è proprio per tutti i gusti? Sotto le luminarie dell’immenso abete di Via Bocca, sono molteplici le iniziative dedicate alle famiglie tra cui spettacoli e concerti, musica tipica e mercatini di artigianato ed enogastronomia, laboratori artistici e proiezioni cinematografiche.

Alfine, i più temerari non possono rinunciare a trascorrere una o più giornate a Tellaro, dove il Natale si fa subacqueo: sin dagli Anni Sessanta, difatti, un gruppo di subacquei è solito trasportare lungo il porticciolo e sino alla chiesa cittadina una statuetta di Gesù Bambino; il rituale, cui fanno seguito le celebrazioni della messa, è accompagnato dalle centinaia di lumini di vetro che i residenti collocano lungo le vie del borgo e lungo la scogliera.

I più letti / Les plus lus

To Top