Alpi del sud e Provenza

Il Dipartimento delle Alte-Alpi ha una nuova mediateca

La mediateca di Saint-Bonnet (fonte: Comune di Saint-Bonnet-en-Champsaur), La médiathèque de Saint-Bonnet (source: municipalité de Saint-Bonnet-en-Champsaur)

I locali, inaugurati all’inizio del dicembre scorso, sono dotati di scaffali su ruote, attrezzature per ipovedenti e una tisaneria nonché di sale dedicate a consultazione, formazione e attività ludiche.

Dall’inizio del dicembre scorso il Dipartimento delle Alte-Alpi (BD05) si trova arricchito dalla ampliata e rinnovata mediateca di Saint-Bonnet. Essa permette la consultazione di oltre 9 mila tra romanzi, saggi, riviste, fumetti e DVD, aumentando la passata collezione di oltre 5 mila proposte. Tanto da essere stata in grado di registrare durante il solo primo giorno di apertura al pubblico oltre una sessantina di nuove iscrizioni.

La mediateca di Saint-Bonnet, sita in Piazza Waldems a Saint-Bonnet-en-Champsaur, si colloca ora all’interno di un nuovo edificio di 351 metri quadri capace di rispondere appieno alle più recenti normative in materia di sicurezza ambientale e accessibilità alle persone affette da disabilità. Essa è peraltro dotata di scaffali su ruote finalizzati ad adattarsi agli eventi in corso, attrezzature per facilitare la lettura agli ipovedenti, piccole nicchie per leggere in tranquillità e una tisaneria. Inoltre, i locali sono perfezionati con sale dedicate alla consultazione, stanze pensate per corsi di formazione, uno spazio multiattività, una ludoteca e un patio.

La decisione di dare vita alla nuova mediateca di Saint-Bonnet si deve alla presa di coscienza della natura obsoleta della precedente biblioteca e al desiderio di rinnovare l’offerta di lettura pubblica dello Champsaur. La costruzione è così frutto di un progetto di riqualificazione dal costo totale di 951.986 euro, finanziato dallo Stato per 557.121 euro e curato dallo studio di architettura D’ores et déjà. Attivo gratuitamente, il servizio si pone in collegamento con le biblioteche locali dei comuni di Saint-Firmin, Aubessagne, Le Noyer, Le Glaizil e Laye nonché con le mediateche di Saint-Jean-Saint-Nicolas, Ancelle e Chabottes in una proficua rete intercomunale.

I più letti / Les plus lus

To Top