Cultura e patrimonio

G7 in Piemonte: una settimana di eventi per la “Planet week”

G7 in Piemonte, “Planet week”; G7 dans le Piémont, “Planet week” (fonte/source: https://www.planetweek.org/gallery.php)

Torino e tutta la regione saranno sede di un ricco palinsesto di incontri, conferenze e manifestazioni in programma tra sabato 20 e domenica 28 aprile.

Esordirà domani, sabato 20 aprile, la “Planet week”, la settimana di eventi collaterali al G7 “Clima, energia e ambiente” in programma tra lunedì 29 e martedì 30 presso la Venaria Reale di Torino. Tale ricco palinsesto di incontri, conferenze e manifestazioni, in conclusione la successiva domenica 28 aprile, avrà come sua finalità la promozione dello sviluppo sostenibile, della tutela ambientale e della lotta al cambiamento climatico.

La “Planet week”

La “Planet week” si configurerà come un insieme di iniziative rivolte a diverse tipologie di pubblico e organizzate in collaborazione con organizzazioni, associazioni culturali, università, enti a vocazione ambientalista, consorzi e aziende. In linea con le priorità del correlato G7, il calendario sarà articolato su cinque principali aree tematiche, ovverosia “Economia circolare”, “Energie rinnovabili”, “Azione climatica”, “Acqua” e “Nuove generazioni”.

Scendendo maggiormente nel dettaglio della settimana, essa prenderà il via sabato 20 aprile con il duplice convegno pensato dalla Biennale di tecnologia dal rispettivo titolo “La crisi climatica tra arte, scienza e sport” e “L’attivismo nel mondo del lavoro, giovani voci a confronto”. Allieteranno la giornata e quella successiva anche alcune performance musicali di impronta jazz e moderna, oltre che l’inaugurazione della mostra “Suspended Grooves” di Piazza Palazzo a Torino.

LEGGI ANCHE Il GECT del Parco europeo Marittime-Mercantour compie dieci anni

Ancora più denso di appuntamenti sarà l’indomani, lunedì 22 aprile, grazie a conferenze e workshop sulle tematiche più variegate, da “La realtà aumentata al servizio del Pianeta” a “Gestione sostinibile dell’acqua, miglioramento delle riserve idriche e sensibilizzazione sociale”; previste anche visite guidate allo stabilimento L’Oreal di Settimo Torinese nonché progetti di sensibilizzazione e proiezioni cinematografiche riservati alle scuole. Spazio ai giovani anche martedì 23 aprile grazie agli incontri “Giovani ed ecologia integrale” e “Youth4Innovation”, così come alla promozione dell’economia circolare e alle aziende locali grazie a progetti pensati ad hoc.

La “Planet week” continuerà ancora mercoledì 24 aprile con ulteriori momenti dedicati a “La logistica urbana sostenibile” e alla costruzione di “Smart cities” e Comunità energetiche rinnovabili; tra un intermezzo musicale e l’altro si parlerà anche di “Uso consapevole delle georisorse” e di “Gestire la siccità nelle Alpi”.

Dopo una breve pausa prevista giovedì 25 aprile, nei giorni successivi si tratterà ancora de “L’impegno atlantico per l’ambiente e la sicurezza energetica”, di transizione ecologica e impatto economico oltre che di combustibili sostenibili e nuove tecnologie.

Il G7 in Piemonte

Lo scorso lunedì 1° gennaio’Italia ha assunto per la settima volta la presidenza del G7 “Clima, energia e ambiente”, gruppo che riunisce Italia, Canada, Francia, Germania, Giappone, Regno Unito, Stati Uniti quest’anno previsto in Piemonte. Come sottolineato dal ministro italiano dell’Ambiente e della sicurezza energetica Gilberto Pichetto Fratin, il vertice mondiale si focalizzerà quest’anno sullo sviluppo delle energie rinnovabili e il raggiungimento degli obiettivi stabiliti dall’Unione Europea sul filone ambientale.

Lungo la due giorni sono previste quattro sessioni di lavoro focalizzate come detto su altrettante tematiche cruciali nel tracciare il percorso verso le prossime scadenze globali. Dopo la plenaria dei ministri della mattinata di lunedì, nel pomeriggio si discuterà dapprima di “Clima ed energia” e successivamente di “Ambiente”. L’indomani sarà invece il turno della definizione del comunicato conclusivo alle riunioni, che sarà reso ufficialmente noto durante la conferenza stampa congiunta pomeridiana cui prenderanno parte lo stesso Pichetto Fratin e i ministri corrispettivi di Giappone e Canada, rispettivamente la precedente e la prossima presidenza del G7.

Tra gli altri invitati della due giorni, oltre ai ministri dei sette Stati rappresentati, figurano anche gli Emirati Arabi Uniti come presidenza della Cop 28, l’Azerbaigian come presidenza della Cop 29, il Brasile come presidenza del G20 e l’Arabia Saudita e la Mauritania come presidenze dell’Unione Africana; presenti anche il Kenya, l’Algeria e la Banca Africana di Sviluppo oltre che di organizzazioni internazionali quali l’Agenzia Internazionale per l’Energia Atomica (AIEA), l’Agenzia Internazionale per le Energie Rinnovabili (IRENA), l’Open Data Institute (ODI), la Conferenza sui cambiamenti climatici, il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo (UNDP), l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) e il Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente (UNEP).

I più letti / Les plus lus

To Top