Alpi del nord e Rodano

A Chambéry, il Marché des Continents per (ri)scoprire il mondo

Le Marché des Continent, à Chambéry en 2022 (photo Ville de Chambéry, bureau de presse)

ll Marché des Continents riunisce quasi 100 associazioni in rappresentanza di 40 Paesi

Le Marché des Continents, à Chambéry en 2022 (photo Ville de Chambéry, bureau de presse)

Il Marchés des Continents, che mette in mostra le culture di tutto il mondo ed è organizzato dalla città di Chambéry e dall’Associazione Chambéry Solidarité Internationale, è un evento da non perdere a Chambéry,. Il festival è gratuito e si terrà venerdì 14 e sabato 15 giugno 2024 nel Parc du Verney.

Il Marché des Continents offre un programma ricco di degustazioni, attività artistiche e performative, giochi e laboratori. Offre un’apertura mentale e culturale in linea con le recenti iniziative della città in una logica di scoperta e curiosità, di solidarietà e inclusione.

Se volete approfittare della sezione Cuisine du Monde, potrete assaggiare le empanadas (un piccolo giro di pasta sfoglia tipico di Spagna e America Latina) o il pollo yassa (un piatto di origine subsahariana a base di cipolle fritte e riso, servito con pollo) e molto altro ancora. I profumi speziati vi faranno venire voglia di assaggiare tutto: è un vero rompicapo dover scegliere.

Ci saranno anche performance artistiche: danza brasiliana, capoeira (un’arte marziale afro-brasiliana), danze africane e spettacoli musicali.

Per quanto riguarda gli atelier e i giochi, i laboratori di calligrafia giapponese offriranno una visione diversa del mondo. Ci saranno anche giochi educativi sulle migrazioni e sui diritti di genere.

Anche le associazioni Piemontesi in Savoia e Chambéry Torino Savoia Piemonte saranno presenti al Marché des Continents di Chambéry, per stabilire contatti e favorire gli scambi a livello scolastico, associativo e professionale.

Teaser Marché des Continents 2022 (Ville de Chambéry)

Tutti i continenti rappresentati

Il Marché des Continents riunisce quasi 100 associazioni in rappresentanza di 40 Paesi, e offre ai visitatori un’esperienza unica. In pochi minuti si può assaggiare il mafé senegalese, cercare una prelibatezza marocchina o ascoltare il jazz dei Balcani. L’obiettivo del festival è offrire un’osservazione delle differenze culturali, delle energie e dei sorrisi, in un contesto di condivisione e buon umore. Secondo le previsioni meteo, nei due giorni dovrebbe esserci il sole.

LEGGI ANCHE: La Regione Sud si dota di un generatore atmosferico di acqua dall’aria

I più letti / Les plus lus

To Top