Cultura e patrimonio

Programma Interreg Italia-Svizzera 2021/2027: lunedì 15 gennaio l’apertura del primo bando

Le aree interessate dal Programma Interreg Italia-Svizzera 2021/2027, Les zones intéressées du Programme Interreg Italie-Suisse 2021/2027

A decorrere dalla data stabilita i proponenti avranno a disposizione tre mesi di tempo, più precisamente sino al prossimo lunedì 15 aprile, per portare a termine il processo di candidatura.

Si aprirà il prossimo lunedì 15 gennaio il primo bando per la presentazione di progetti di cooperazione transfrontaliera nell’ambito del Programma Interreg Italia-Svizzera 2021/2027. La notizia è stata comunicata tramite apposito decreto ieri, mercoledì 10 gennaio, da parte dell’autorità di gestione incardinata all’interno della Regione Lombardia.

A decorrere dalla data stabilita i proponenti avranno a disposizione tre mesi di tempo, più precisamente sino al prossimo lunedì 15 aprile, per portare a termine il processo di candidatura, inserendo sul nuovo sistema informativo JEMS tutti gli allegati richiesti. Il contributo pubblico è compreso tra un minimo di 875 mila euro e un massimo di 1,5 milioni di euro, con un termine per portare a termine le operazioni che varia da 24 a 36 mesi.

Gli obiettivi tematici del Programma Interreg Italia-Svizzera 2021/2027 attorno ai quali sarà possibile attuare le proprie progettualità sono molteplici e variegati. Tra di essi citiamo “Sviluppo e rafforzamento delle capacità di ricerca e di innovazione e introduzione di tecnologie avanzate” e “Miglioramento dell’efficienza dell’amministrazione pubblica attraverso la cooperazione con l’intento di eliminare gli ostacoli di tipo giuridico e di altro tipo nelle regioni frontaliere”. Sul versante dell’ambiente figurano “Adattamento ai cambiamenti climatici, prevenzione dei rischi di catastrofe e maggiore resilienza” ma anche “Riduzione dell’inquinamento, protezione della natura e della biodiversità” e “Rafforzamento del ruolo della cultura e del turismo sostenibile”. Si prosegue poi nel comparto dei servizi essenziali con “Integrazione delle reti di trasporto e rafforzamento della mobilità intermodale e sostenibile” e “Parità di accesso all’assistenza sanitaria e passaggio dall’assistenza istituzionale a quella su base familiare e sul territorio”.

Il Programma Interreg Italia-Svizzera 2021/2027 gode della collaborazione di Regione Autonoma Valle d’Aosta, Regione Piemonte e Regione Lombardia, Provincia Autonoma di Bolzano, Cantone Vallese, Cantone Ticino e Cantone Grigioni. Per delucidare al meglio le novità insite nell’iniziativa le amministrazioni hanno organizzato per il prossimo martedì 30 gennaio a Milano una giornata informativa dedicata.

I più letti / Les plus lus

To Top